NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscrivendoti alla newletter dichiari di aver letto e accettato l'informativa sul trattamento dei tuoi dati personali.

* indicates required

Rox 'N' Roll - Around the world on inline skates

40041074 214357216104052 2368775206496894976 n-1

Lui è Rox e sta facendo il giro del mondo in pattini! Abbiamo deciso di intervistarlo, la curiosità era davvero troppa sulla sua impresa.

Così grazie a FB ecco a voi la nostra intervista!

 

Ciao! Mi presento: mi chiamo Rosario e ho 31 anni. 32 a settembre... Sono nato e cresciuto a Torino (e provincia) ma ho iniziato a viaggiare molto presto, e ora non posso più farne a meno!

d: Perché hai deciso di partire per questa avventura?

Dunque ho deciso di partire per questo viaggio dopo aver fatto altri viaggi in pattini , in bicicletta, a piedi  mischiando le tre modalità eccetera eccetera.... il primo viaggio ha acceso questa curiosità e di conseguenza ho cominciato a leggere, ho cominciato ad informarmi, ho visto altre esperienze di chi viaggiava in questa maniera e di chi faceva giri del mondo. Quindi da lì è cresciuto piano piano il desiderio di fare un viaggio con la V maiuscola.

d: Come hai deciso l'itinerario?

Inizialmente l'itinerario l'ho deciso basandomi sul viaggio di Paola Gianotti, Guinness World Record del giro del mondo in bicicletta, quindi ho deciso la direzione, Ovest, e ho guardato i paesi più percorribili sia in termini di pendenze sia in termini di sicurezza e costi.

Ovviamente ho valutato anche l'interesse dei paesi che andavo a visitare la possibilità di incontrare amici e parenti lungo il tragitto e altri piccoli dettagli.

d: Come ti sei preparato prima della partenza? (sia a livello fisico che mentale)

Principalmente la preparazione è stato il mio lavoro. Io sono un istruttore di fitness e quindi lavorando sempre in palestra cerco di mantenermi sempre in forma. Nel periodo precedente alla partenza ho aumentato la frequenza di uscita in pattini e ho aumentato le attività aerobiche. Per quanto riguarda invece la preparazione mentale, quello è un bagaglio che mi porto dai viaggi precedenti unito alla consapevolezza che avrei sviluppato strada facendo altre capacità e maggiore resilienza. Anche se posso dire che sia fisicamente sia mentalmente non si è mai abbastanza pronti per avventure del genere... quindi ad un certo punto ho anche abbandonato l'idea di arrivare totalmente preparato al giorno della partenza e ho accettato il fatto di avere, durante il viaggio, dei momenti di défaillance

d: Fino ad ora qual'è stato il paese dove ti sei trovato meglio?

Se ti devo citare un paese in assoluto dove mi sono trovato meglio non ti so rispondere correttamente, sicuramente l'America Latina si presta molto bene a i viaggi On the road perché è più economica, perché è molto ospitale, ed è piena di viaggiatori. L’Uruguay potrebbe essere la risposta a questa domanda, ma c'è sempre molto vento.

d: Tra i paesi che devi ancora affrontare quale ti preoccupa di più?

Dovessi continuare il viaggio così come l'ho pensato mi preoccuperebbe molto in Texas, il new Mexico e l’Arizona perché son paesi ora freddi, con distanze molto lunghe (cioè tra un paese all'altro ci sono molti chilometri). Se elimino dal progetto questi paesi mi preoccuperebbe molto l'India, per il meteo, le piogge, la sovrappopolazione e il traffico.

d: Cosa consigli a qualcuno che vorrebbe intraprendere un'avventura così?

A chi vorrebbe intraprendere un viaggio del genere consiglio sicuramente di partire da un viaggio più piccolo per testare, per provare, per assaporare e per capire cosa veramente si vuole fare.

Consiglio poi una preparazione fisica adeguata e una preparazione mentale ancora più adeguata. Ma al tempo stesso consiglio di non addentrarsi troppo nella preparazione, onde evitare di farsi delle idee sbagliate di questi viaggi.

45864400 251104745762632 4600701411934601216 o

Buon viaggio Rosario!!! 

Se vuoi seguire la sua avventura e sostenerla trovi tutti i dettagli sulla sua fanpage

FacebookTwitterGoogle Bookmarks